24 aprile 2021

ULTIME NOTIZIE ore 05:40

Misure operative di protezione civile per la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 - Avvisi, comunicati e notizie utili per la cittadinza

DL 22 APRILE 2021 N° 52

Ecco le norme introdotte dal DL 22 aprile 2021 n. 52, con particolare riferimento alle ZONE GIALLE, reintrodotte dallo stesso e delle quali, da lunedì 26 aprile il VENETO farà di nuovo parte.
Si rimanda, in ogni caso, ad una lettura dettagliata del Decreto. 
✅ Proroga dello stato d'emergenza
proroga fino al 31 luglio dello stato d’emergenza connesso all’emergenza sanitaria in atto
✅ Certificazioni verdi
Il decreto prevede l’introduzione, sul territorio nazionale, delle cosiddette “certificazioni verdi Covid-19”, comprovanti lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 o la guarigione dall’infezione o l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo.
Le certificazioni di vaccinazione e quelle di avvenuta guarigione avranno una validità di sei mesi, quella relativa al test risultato negativo sarà valida per 48 ore. Le certificazioni rilasciate negli Stati membri dell’Unione europea sono riconosciute come equivalenti, così come quelle rilasciate in uno Stato terzo a seguito di una vaccinazione riconosciuta nell’Unione europea.
✅ Spostamenti
Dal 26 aprile 2021 sono consentiti gli spostamenti tra le Regioni diverse nelle zone bianca e gialla. Inoltre, alle persone munite della “certificazione verde”, sono consentiti gli spostamenti anche tra le Regioni e le Province autonome in zona arancione o zona rossa. 
Dal 26 aprile al 15 giugno 2021, nella zona gialla, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata una volta al giorno, dalle 5 alle 22, a quattro persone oltre a quelle già conviventi nell’abitazione di destinazione. Le persone che si spostano potranno portare con sé i minorenni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale e le persone con disabilità o non autosufficienti conviventi.
✅ Scuola e università
Dal 26 aprile e fino alla conclusione dell’anno scolastico 2020-2021, è assicurato in presenza sull'intero territorio nazionale lo svolgimento dei servizi educativi per l'infanzia, della scuola dell'infanzia, della scuola primaria (elementari), della scuola secondaria di primo grado (medie), e, nelle zone gialla e arancione, per almeno il 70 per cento degli studenti, fino al 100 per cento, della scuola secondaria di secondo grado (licei, istituti tecnici etc.). 
Dal 26 aprile al 31 luglio nelle zone gialle e arancioni le attività delle Università si svolgono prioritariamente in presenza. 
✅ Bar e ristoranti
Dal 26 aprile 2021, nella zona gialla sono consentite le attività dei servizi di ristorazione con consumo al tavolo esclusivamente all’aperto, a pranzo e a cena, nel rispetto dei limiti orari agli spostamenti in vigore.
✅ Spettacoli aperti al pubblico e Competizioni ed eventi sportivi
Dal 26 aprile 2021, in zona gialla gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, live-club e in altri locali o spazi anche all’aperto sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a con altre particolari condizioni e linee guida.
A decorrere dal 1° giugno 2021, in zona gialla, le medesime disposizioni si applicano anche agli eventi e alle competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse.
✅ Sport di squadra, piscine, palestre
Dal 26 aprile 2021, in zona gialla, nel rispetto delle linee guida vigenti, è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Inoltre, dal 15 maggio 2021, sempre in zona gialla, sono consentite le attività delle piscine all’aperto e, dal 1° giugno, quelle delle palestre.
✅ Fiere, convegni e congressi
Dal 15 giugno in zona gialla, è consentito lo svolgimento in presenza delle fiere. Dal 1° luglio 2021, dei convegni e dei congressi. E’ consentito, inoltre, svolgere, anche in data anteriore, attività preparatorie che non prevedono afflusso di pubblico. L’ingresso nel territorio nazionale per partecipare a fiere di cui al presente comma è comunque consentito, fermi restando gli obblighi previsti in relazione al territorio estero di provenienza.

✅ Centri termali e parchi tematici e di divertimento
Dal 1° luglio 2021 sono consentite in zona gialla le attività dei centri termali e quelle dei parchi tematici e di divertimento.

Leggi la Gazzetta Ufficiale

SINTESI PIANO DI VACCINAZIONE ANTI COVID-19

Fase 1.B - popolazione over 80 anni

Pubblichiamo una sintesi del piano vaccinale pubblicato sul sito web della Regione Veneto al link:

Vai alla pagina


✅ E' predisposto sulla base delle direttive nazionali e regionali, individua categorie di popolazione da convocare sulla base di disponibilità dei vaccini.

✅ al momento la disponibilità dei vaccini è limitata per la riduzione delle consegne di circa il 50% rispetto alle previsioni del Piano Arcuri.

✅ i nati nella classe 1941, come noto, saranno vaccinati nelle giornate dal 16 al 26 febbraio 2021, in strutture individuate sul territorio, nel nostro caso la Fiera di Godega di Sant’Urbano, e messe a disposizione dai Sindaci, che, tuttora, in sinergia con il Dipartimento di Prevenzione ULSS stanno lavorando per individuare e allestire ulteriori sedi vaccinali, in modo da essere pronti ad incrementare l’offerta sul territorio e procedere, compatibilmente con i quantitativi di vaccini assegnati dalla struttura commissariale governativa, con la vaccinazione delle altri coorti di popolazione anziana.

✅ una volta completata la classe del ’41, la vaccinazione degli over 80 proseguirà con la classe 1940, le cui convocazioni sono previste, sempre tramite lettera, a partire da lunedì 1° marzo 2021. In tale lettera, è indicato al Cittadino il numero telefonico da chiamare nel caso in cui non possa presentarsi alla vaccinazione nella data fissata.

✅ a partire dal 1° marzo 2021 inizierà anche la vaccinazione delle persone con patologie a rischio, in particolare malati oncologici, trapiantati e persone con fibrosi cistica.

✅ gli inviti alla vaccinazione verranno pianificati nel rispetto del totale delle dosi disponibili per singola azienda ULSS anche in considerazione della sovrapposizione temporale per il completamento della vaccinazione prevista con 2 dosi.

✅ se il vaccino prevede due dosi, al momento della prima somministrazione all'utente verrà comunicato il giorno e l'ora del secondo appuntamento per la seconda dose.

✅ la vaccinazione per i soggetti rientranti nelle specifiche categorie o coorti di età impossibilitati a recarsi ai punti vaccinali (non trasportabili, con difficoltà di deambulazione, etc.) verrà garantita mediante somministrazione del vaccino a domicilio tramite il personale delle USCA, Unità Speciali di Continuità Assistenziale: per questo consiglio di contattare il predetto Numero Verde.

torna all'inizio del contenuto